Roma Juve match da brividi: l’Inter tenta la prima fuga

roma juve inter

La serie A è partita in modo scoppiettante: tutte le big, tranne l’Inter, hanno steccato la prima, e ora, alla seconda di campionato, si accendono già le sfide per cercare l’immediato riscatto.

Seconda giornata che presenta subito un big match: all’Olimpico di Roma sfida scudetto tra Roma e Juventus. I bianconeri presentano i nuovi acquisti Cuadrado e Alex Sandro e proveranno a riscattarsi dopo la brutta sconfitta interna contro l’Udinese. Anche alla Roma, dopo lo scialbo pareggio a Verona, non sono mancate le critiche da parte di tifosi e addetti ai lavori e ora la squadra di Garcia vuole dimostrare di essere all’altezza delle aspettative. Sfida tutta da gustare, dunque, con interessanti quote per quanto riguarda le scommesse sul calcio di questa web.

LA LAZIO TENTA IL RILANCIO E L’INTER, UNA CONFERMA

La Lazio, reduce dalla bruciante eliminazione in Champions, ha voglia di ripartire, regalando ai tifosi una vittoria che dia punti e morale. Tra l’altro, una vittoria proietterebbe i biancocelesti in testa alla classifica a punteggio pieno. Di fronte il Chievo di Maran che ha espugnato Empoli con un perentorio 1-3.

L’altra potenziale capolista potrebbe essere l’Inter di Mancini che fa visita al Carpi. I nerazzurri sono reduci dalla vittoria in extremis contro l’Atalanta e una vittoria sul campo della neo promossa Carpi significherebbe mini fuga di inizio stagione. Nerazzurri senza Icardi, si affidano a Palacio-Jovetic in attesa di Peresic e/o Lavezzi che andranno a rinforzare il reparto avanzato.

Allo stadio Olimpico di Torino, bella sfida tra Torino e Fiorentina, entrambe vittoriose all’esordio in campionato. I viola con il nuovo tecnico Paulo Sousa hanno voglia di dare un’impronta al loro campionato dopo aver battuto il Milan di Mihajlovic. Buona la prima per il Toro che ha espugnato il Matusa di Frosinone. Tre dubbi per il tecnico granata: Peres- Zappacosta, Benassi-Acquah e Belotti-Maxi Lopez.

MIHAJLOVIC CARICA I SUOI

Nell’anticipo di sabato il Milan di Sinisa Mihajlovic vuole rimediare alla brutta figura di Firenze. I rossoneri ricevono un Empoli sulla carta molto indebolito rispetto allo scorso anno, come già dimostrato nella sfida interna contro il Chievo persa per 3-1. Nel Milan esordio di Mario Balotelli che torna in rossonero dopo un anno molto travagliato al Liverpool.

mario balotelli wikimedia

Sempre sabato derby emiliano per l’anticipo delle 18 tra Bologna e Sassuolo. I neroverdi sono ormai una realtà del nostro campionato così come dimostrato dalla bella vittoria ottenuta dagli uomini di Di Francesco contro il nuovo Napoli di Sarri. Esordio casalingo per il Bologna che è uscito sconfitto a testa alta dall’Olimpico di Roma contro la Lazio alla prima di campionato. Delio Rossi vuole regalare la prima soddisfazione al suo pubblico.

A Napoli invece arriva la Sampdoria di Walter Zenga. Gli azzurri hanno steccato alla prima di campionato, andando a perdere in rimonta a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Sarri è chiamato all’immediato riscatto ma di fronte avrà la Sampdoria che dopo la figuraccia di Europa League ha infilato una cinquina al Carpi facendo pace con i tifosi.

Interessante sfida anche quella del Marassi dove il Genoa di Gasperini ospita il Verona. I rossoblù hanno perso malamente al 90’ a Palermo alla prima giornata in una partita noiosa da zero a zero, certamente non da inizio stagione. Il Verona ha stoppato invece la Roma di Garcia che presentava il suo nuovo super attacco con Salah e Dzeko. Spazio alla coppia Pazzini-Toni.

Allo Stadio Atleti Azzurri va in scena Atalanta-Frosinone, entrambe alla ricerca di un risultato positivo per riscattare le sconfitte dell’esordio. Assenze importanti per Reja che dovrà fare a meno di Cigarini, Denis e Carmona, mentre Stellone ritrova Blanchard in difesa (era squalificato).

Concludiamo con Udinese-Palermo, capoliste in campionato. La squadra friulana ha compiuto l’impresa allo Juventus Stadium ma adesso dovrà tenere i piedi per terra per non incorrere in spiacevoli sorprese. Colantuono, assente Guillherme, conferma Iturra a centrocampo dopo la buona prova di Torino. Iachini dal suo canto potrà contare sul nuovo acquisto Gilardino.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*