Assicurazione: come risparmiare sul premio dell’RC auto

assicurazione rca

Ogni hanno ci troviamo sistematicamente ad affrontare i costi assicurativi delle nostre auto, sempre più alti. Ma ben pochi sanno che vi sono dei parametri che ci permettono di usufruire di un premio RC auto più economico.

Questi fattori sostanzialmente si dividono in due categorie, quelli che riguardano i dati relativi al veicolo e quindi dati oggettivi, e quelli che riguardano il conducente o meglio la persona assicurata e quindi dati soggettivi.

Fattori che permettono di risparmiare sulla polizza

Vediamo nello specifico quelli inerenti al veicolo:

  1. Potenza del veicolo: la potenza del veicolo ha un ruolo assolutamente rilevante, in quanto è stato provato che più il mezzo è potente, più sono i rischi di eventuali sinistri.
  2. Alimentazione del veicolo: sostanzialmente la differenza tra un veicolo alimentato a benzina e uno a diesel si presuppone, che il secondo percorra più chilometri nell’arco di un anno, per cui la probabilità di verificarsi incidenti è molto più elevata rispetta ad un veicolo a benzina.
  3. Provincia di immatricolazione del veicolo: ci sono differenze tra una provincia e l’altra in quanto in una provincia constata una maggiore affluenza di auto i rischi di sinistri è molto più elevata ad una provincia con minor auto in circolazione.
  4. Veicolo con ABS e Airbag: questo è un parametro che riguarda la sicurezza del veicolo, e la sicurezza di co lui che sta alla guida, un mezzo che dispone di tale accessori, il premio assicurativo si abbassa .

Vediamo ora i fattori inerenti alla persona fisica (conducente veicolo), che permettono di risparmiare sulla polizza.

  1. Sesso: la differenza tra un conducente femminile e uno maschile statisticamente provato, le donne sono più sicure nella guida criterio molto preso in considerazione da quasi tutte le compagnie assicurative.
  2. Età: se il conducente ha un’età compresa tra i 18/25 e stato comprovato che tali soggetti sono molto più a rischio di incidenti, a causa della loro poca esperienza di guida.
  3. Anzianità patente: anche qui bisogna rifarsi all’età del conducente, per cui chi possiede la patente da meno anni è più a rischio incidenti, rispetto a coloro che hanno la patente da più anni, si presuppone che abbiano una maggiore esperienza nella guida
  4. Se il conducente è abituale: il fatto che il guidatore sia quasi sempre lo stesso fa si che diminuiscono i primi assicurativi, rispetto a quando l’auto viene guidata da due o più persone.
  5. Bonus/malus: cioè la classe di merito che ogni conducente ha nella propria condotta stradale.

Risparmiare sull’assicurazione: realtà o illusione?

Nel complesso possiamo dire che al riguardo ci sono opinioni differenti. Noi ci sentiamo di sposare quella proposta da Assicurazioniautoroma, secondo cui risparmiare sul premio dell’assicurazione auto è possibile. Ovviamente bisogna mettersi di impegno e farsi fare molti preventivi ad ogni rinnovo.

Per come la vediamo, infatti, non ci si può lamentare dei prezzi delle polizze per poi arrivare al rinnovo senza fare nulla. Anche perchè, oggi, con i comparatori online sono sufficienti pochi minuti per avere un quadro completo di quello che offre il mercato senza nemmeno spostarsi da casa o dall’ufficio.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*