Legami tra Inps e contribuente: sta nascendo una nuova era?

inps cosa cambia nel 2016

Probabilmente sapete già che l’Inps già da un po’ di tempo a questa parte ha varato una massiccia digitalizzazione dei suoi servizi: oggi giorno siamo nelle condizioni di poter consultare il nostro estratto conto contributivo prendendo nota dei datori di lavoro per i quali abbiamo lavorato, delle settimane che abbiamo maturato come “utili ai fini pensionistici” e di eventuali richieste di disoccupazione che possiamo aver incontrato nel corso della nostra carriera. Stessa cosa, ovviamente con parametri diversi, avviene di norma anche per ciò che concerne i lavoratori autonomi che versano i loro contributi nella Gestione Separata Inps.

Inps e contribuente: cosa cambia?

Ma al di là di questo, tramite l’area riservata è possibile consultare la propria Certificazione Unica o prendere visione e magari anche scaricare i moduli che sono necessari per l’avanzamento di determinate domande. E per chi fosse prossimo alla pensione, udite udite, c’è persino la possibilità di controllare quanto percepiremo una volta cessato il nostro rapporto di lavoro stanti le condizioni attuali!

E’ pure vero però che non tutti sono in grado di avere a che fare col computer, con internet e con tutto l’ambaradam dei servizi online Inps. Se ritenete di rientrare in questa fascia di persone vi suggeriamo di entrare in contatto con il numero call center Inps che praticamente adempie a tutte le questioni a cui si può metter mano tramite l’area utente predisposta sul sito ufficiale, ma che, a differenza di questa, propone un approccio senz’altro più tradizionale.

A questo numero è possibile richiedere informazioni riguardanti la propria situazione contributiva, l’utilizzo dei buoni lavoro, il consulto dei certificati di malattia, il riscatto della laurea, l’ottenimento dell’accredito del servizio militare, l’ottenimento di informazioni relative alla cessione del quinto sulla pensione e così via. Di tutto e di più, insomma, per un call center che tramite risponditore automatico è attivo 24 ore al giorno e 7 giorni a settimana. Per avere un contatto diretto con un operatore, però, è necessario comporre il numero verde Inps dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 20:00 e il sabato dalle 8:00 alle 14:00.

Fortunatamente l’Inps per quante lacune e colpe possa avere, almeno sotto questo punto di vista ha saputo reinventarsi in chiave più moderna, maggiormente in linea con i canoni di un Paese che ambisce a definirsi moderno, civile e all’avanguardia. La spinta verso la digitalizzazione, però, non è mai abbastanza!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*