Strategia opzioni binarie: bande di Bollinger

Strategia opzioni binarie- bande di Bollinger

Per ottenere risultati concreti nel mondo delle opzioni binarie è fondamentale mettere in atto le cosiddette strategie di trading. Le strategie sono studiate appositamente per aumentare le probabilità di fare profitto a vantaggio del trader.

Una delle strategie opzioni binarie che porta maggiori risultati è quella che utilizza le Bande di Bollinger. Le bande di Bollinger prendono il nome dal loro ideatore John Bollinger. Tali bande sono utilizzate per utilizzare i livelli di iper-comprato e iper-venduto dei prezzi e possono rappresentare un segnale di inversione di tendenza di un asset. Quando il prezzo di un dato sottostante tocca la banda superiore, di solito, il movimento dei prezzi tende ad invertire al ribasso, quando invece tocca la banda inferiore il movimento dei prezzi tende ad investire al rialzo.

Le bande di Bollinger sono costituite da tre linee:

  • La linea centrale che indica l’andamento del prezzo su un frame-time medio;
  • La linea in alto che indica il prezzo rispetto alla media centrale;
  • La linea in basso che indica un supporto entro il quale il prezzo potrà muoversi.

Anche con le bande di Bollinger bisogna fare attenzione ai falsi segnali e proprio per questo puoi aggiungere a questa analisi altri indicatori, noi abbiamo riscontrato che il migliore indicatore possibile da affiancare risulta l’RSI.

L’oscillatore RSI fornisce gli stessi segnali della banda di Bollinger, con la semplice differenza che la sua media mobile oscilla tra due valori, uno posto a quota 70 ed un altro posto a quota 30, rappresentando rispettivamente l’iper-comprato e l’iper-venduto.

In poche parole questa strategia consiste nel valutare l’investimento in base alle fasi di iper-comprato e iper-venduto del prezzo. In entrambi i grafici devono combaciare tutti e due gli indicatori, quindi andremo ad agire esclusivamente quando i due indicatori daranno un unico segnale

Esempio pratico di investimento

Per chiarire definitivamente questa strategia, qui di sotto faremo un esempio pratico di investimento diviso in 4 semplici passaggi:

  • Il time frame: per prima cosa bisogna impostare a dovere il time frame del grafico, abbiamo detto che questa strategia è valida anche per opzioni a breve termine, quindi puoi impostare il time frame a 15 minuti.
  • Gli indicatori: questi devono essere impostati in base al time frame e quindi avremo le bande di Bollinger a 50 periodi con una deviazione standard di 3,5. L’oscillatore RSI va invece impostato con 6 periodi, con livello di iper-comprato posto a 75 e quello di iper-venduto a 20.
  • La scadenza: come terzo passaggio bisogna scegliere la scadenza della tua opzione binaria. Con un time frame di 15 minuti puoi tranquillamente scegliere una scadenza di 30 minuti per la tua operazione.
  • L’asset: non c’è un asset particolarmente indicato per questa strategia. Se i dati provenienti dagli indicatori sono concordi qualsiasi asset sarà indicato per investire.

E’ raccomandabile prestare prudenza anche quando si parla della quantità da investire, è buona norma mantenersi su una soglia massima del 5% del totale del capitale a disposizione del trade.

Uno degli errori più comuni è proprio quello di sottovalutare la gestione delle risorse

In conclusione, il primo passo verso il raggiungimento di grandi obiettivi è quello di munirsi di una strategia come quella appena descritta e attenersi sempre allo stesso schema, che se comprovato e applicato con costanza può portarti al successo.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*