Una delle banche che sta riscuotendo il maggior successo in questo momento, è Fineco Bank, la banca online leader ormai del settore dell’home e mobile banking. Avendo investito fin dai primi tempi in tecnologia ed innovazione, oggi Fineco vanta un’ampia gamma di prodotti e servizi all’avanguardia, nel settore bancario online.

Molto forte va il conto corrente online del gruppo, con un vero e proprio boom di nuove richieste, soprattutto tra i giovani, sempre alla ricerca di prodotti innovativi. La fruibilità dei servizi, gli alti standard di sicurezza e la professionalità di Fineco, ne fanno oggi uno dei competitor più preparati ed attrezzati per il futuro del settore bancario.

Ma, se i punti di forza di questa banca sono i conti corrente e le carte, come se la cava nel settore prestiti e finanziamenti? Bisogna dire che in questo campo arranca ancora un po’, subendo la concorrenza di colossi del settore creditizio, e di un mercato pieno di offerte ed opportunità.

PRESTITI FINECO

Per quanto riguarda il settore prestiti, Fineco possiede un’offerta che non è molto strutturata, che punta più sulla rapidità del servizio che sulla vastità di scelta e di opportunità. Principalmente il settore prestiti Fineco si divide tra la possibilità di richiedere un prestito personale normale, e quella di richiedere un fido.

Il prestito personale di Fineco prevede la possibilità di richiedere fino a 30.000€, senza dover dichiarare la finalità d’uso del denaro, senza costi di istruttoria della pratica o commissioni di gestione della stessa. La durata massima concessa per questo prestito è di 84 mensilità, ed oltre alla busta paga o alla dichiarazione dei redditi, non sono richieste ulteriori garanzie.

Per esempio, per un persona di 40 anni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, è possibile richiedere un prestito personale di 8.000€, rimborsabili in 48 mesi ad un TAN del 6,95% ed un TAEG del 7,34%. In questo caso il costo totale del prestito sarà di 1.190€, e l’importo delle rate mensili di 191€.

Invece, solo se si è già correntisti Fineco, è possibile richiedere uno dei fidi disponibili. Si può richiedere il minifido, con il quale si può aumentare fino a 3.000€ la disponibilità sul proprio conto corrente, senza spese di commissione e pagando gli interessi sul fido solo in caso di utilizzo.

Oppure, se si detengono dei titoli in conto portafoglio, è possibile richiedere un fido sui propri titoli da un minimo di 2.500€ fino a 20.000€, mettendoli a garanzia del prestito. Nonostante questo i titoli rimarranno di proprietà del titolare, che potrà decidere di venderli senza preavviso. 

I costi di questo tipo di operazione sono del 6-7% circa, a seconda del tasso di interesse interbancario europeo del momento.

CONCLUSIONI

Sicuramente l’offerta di prestiti e finanziamenti di Fineco Bank non è all’altezza di quella di conti correnti, carte e prodotti di investimento. In attesa di un ampliamento dell’offerta, soprattutto per i clienti Fineco, è possibile accendere una linea creditizia con costi molto bassi, che ne fanno uno strumento alternativo molto competitivo rispetto ai tradizionali finanziamenti bancari.å

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close