I segni dell’invecchiamento sulla pelle: cosa sono e come curarli

Le rughe sono uno dei primi segni del tempo che passa; cominciano infatti a formarsi già intorno ai 25-30 anni, in modo leggero e quasi invisibile, per poi approfondirsi nel corso del tempo. Si tratta di veri e propri solchi che si formano nella cute di tutto il corpo, ma soprattutto in quella dei viso, del collo e delle mani. Questo perché sono proprio queste le parti del corpo che utilizziamo più spesso, che muoviamo maggiormente e che esponiamo alle intemperie e alla luce solare diretta per una maggiore quantità di tempo ogni giorno.

Perché si formano le rughe


Se classifichiamo le rughe per la motivazione che ne ha causato la formazione possiamo suddividerle in due categorie: le rughe da invecchiamento e le rughe di espressione. Le prime sono causate dalla forza di gravità che agisce sulla pelle del nostro corpo che, con il passare degli anni, tende ad assottigliarsi e ad avere un minore ricambio cellulare. Come ci suggerisce il sito rughebasta.com questo tipo di eventi sono del tutto naturali, ma è possibile che in alcune persone avvengano in modo più profondo ed evidente. Le rughe di espressione invece sono presenti solo sul viso e sono dovute al fatto che ogni giorno muoviamo i muscoli facciali, effettuando piegamenti e stiramenti della cute. A lungo andare questi movimenti portano alla formazione di pieghe sulla pelle, che con il passare degli anni causano dei sottili solchi, che si evidenziano sempre più. Sono rughe di espressione tipiche quelle che si formano attorno agli occhi quando li stringiamo, o attorno alla bocca quando ridiamo, o stringiamo qualcosa tra le labbra.

Quando si formano le rughe


In linea teorica le prime rughe di espressione si cominciano a formare già intorno ai 20 anni di età. Molto dipende però da alcuni fattori che possono causare un maggiore invecchiamento cutaneo. Quindi ci sono persone che mostrano rughe già in età molto precoce, altre alle quali i primi segni si evidenziano solo molto oltre i 35-40 anni di età. Questi fattori predisponenti sono il fumo di sigaretta, l’esposizione frequente e prolungata alla luce solare diretta, un’alimentazione sbilanciata e povera di Sali minerali, vitamine e acqua, l’utilizzo di alcuni farmaci e anche la presenza di particolari malattie.

Come curare le rughe


La prima cura contro le rughe è la prevenzione. Questo tipo di solchi si cominciano a formare sul viso già quando siamo giovani e abbiamo una pelle tonica e sana. Proprio in questo periodo della nostra vita, tra i 20 e i 25 anni, dovremmo cominciare a preoccuparci delle rughe, utilizzando quotidianamente una corretta routine di pulizia e di nutrizione della pelle. A tale scopo è importante lavarsi il viso ogni mattino e ogni sera, per rimuovere i residui di trucco e di smog; dopo la pulizia, effettuata utilizzando un prodotto consono al tipo di pelle che possediamo, è importante usare una crema idratante adeguata. Con l’avanzare dell’età i prodotti detergenti e idratanti devono cambiare insieme a noi, rispondendo alle mutate esigenze della nostra pelle.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*