Investire in borsa: come scegliere la società giusta

Investire in titoli di borsa è decisamente rischioso, non esiste infatti alcun titolo che ci possa dare la sicurezza di guadagnare qualcosa dalla sua compravendita. Ci sono però dei metodi che ci consentono di selezionare i titoli da acquistare in modo oculato, evitando buona parte di quelle azioni che potrebbero perdere terreno nell’arco di breve tempo, facendoci perdere buona parte del capitale investito. Il primo passo consiste nel tenere osservate le quotazioni, come suggerito anche dal sito https://www.finanzamia.com/investimenti/quotazioni/; del resto oggi internet consente a chiunque di avere costanti aggiornamenti sugli andamenti di borsa.

Gli elementi fondamentali di una società

Oltre a valutare l’andamento delle quotazioni nel tempo, prima di acquistare dei titoli azionari è di fondamentale importanza valutare quali siano le società più promettenti, quelle che potrebbero farci guadagnare dei soldi in tempi abbastanza brevi. I parametri da osservare sono vari e riguardano le singole società quotate in borsa, come ad esempio la redditività, l’eventuale presenza di dividendi, la capitalizzazione della singola società, le politiche per i mesi futuri. Tutti questi elementi in pratica ci dicono se la società in questione è in buone o cattive acque, se il bilancio è in positivo e se in futuro sono previsti importanti investimenti. Spesso proprio nel momento in cui una società si avvia verso l’acquisizione di quote di altre aziende i suoi titoli azionari vivono un momento di forte aumento di valore. Lo stesso avviene quando si annuncia la vendita di un nuovo prodotto, o anche del lancio di una nuova linea di produzione. Oltre a questo si devono anche considerare i vari settori produttivi, che in alcuni momenti risultano particolarmente avvantaggiati dalla congiuntura economica. Qualche mese fa, per fare un esempio, i titoli bancari italiani erano un grosso rischio, mentre in altri momenti sono stati un ottimo affare.

Fare attenzione ai segnali

Molti investitori preferiscono non ragionare con la propria testa. Non perché siano incapaci di intendere e di volere, ma piuttosto perché preferiscono affidarsi ai consigli di persone più esperte della situazione delle borse mondiali. In questi casi è possibile rivolgersi ad un consulente finanziario, che ci saprà indicare gli affari più interessanti del momento. Molte banche permettono ai loro clienti di godere dell’aiuto da parte di un consulente, ma volendo si può anche consegnare il proprio capitale ad un consulente vero e proprio, che si occuperà dei nostri investimenti. In rete si trovano anche diverse fonti di informazione, che quotidianamente segnalano quali siano gli affari più promettenti della giornata. Chi ha del tempo da impiegare in questo modo, verificando i segnali presenti sui siti specializzati o sui quotidiani finanziari, può approfittarne liberamente. Si deve comunque considerare che nessuno ha la sfera di cristallo e che il rischio è sempre presente. Inoltre è anche consigliabile valutare gli investimenti considerando che alcuni affari possono essere particolarmente vantaggiosi solo se valutati a lungo termine, mentre altri ci fanno guadagnare a breve termine ma non sulla lunga distanza. Spesso la differenza tra chi ha guadagnato e chi ha perso sta nel momento in cui si è deciso di vendere i titoli in proprio possesso.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*